NOVITÀ 2022! LABORATORI ARCHEOLOGICI


PERCORSI DISPONIBILI PRESSO L’AREA ARCHEOLOGICA DELL’ANTICA LUNI (LUNI – SP)

 

1. IL KIT DEL GLADIATORE

A partire da una visita all’anfiteatro, i partecipanti scopriranno di più sulla figura di questi antichi lottatori. Non solo quali armi usavano e a quale addestramento erano sottoposti, ma anche cosa mangiavano e che tipo di vita conducevano. La loro fama era tale da essere considerati veri e propri idoli! La seconda parte dell’attività sarà dedicata alla costruzione di uno dei tre strumenti indispensabili per ogni gladiatore romano: il gladius, la galea e lo scudo.

DESTINATARI: scuola primaria (minimo 20 alunni)

DURATA: 2 ore (visita + laboratorio)

COSTO: € 7,00

2. STOMÀCHION! IL PUZZLE DEGLI ANTICHI

Come passavano il tempo gli antichi Romani? In una città vivace come Luni, i nostri antenati non si divertivano solo attraverso i cosiddetti ludi, giochi di natura pubblica, ma anche tra le mura domestiche. Per quanto il tempo abbia contribuito all’evoluzione dell’intrattenimento, alcuni giochi e passatempo dell’antica Roma sono molto simili a quelli ancora oggi utilizzati. Ne è un esempio lo stomàchion, un antico gioco d’abilità che secondo alcune fonti è stato creato dall’inventore siracusano Archimede. Sono tantissime le immagini che si possono creare mescolando le tessere di questo particolare rompicapo degli antichi. Un puzzle da… mal di stomaco!

DESTINATARI: scuola primaria e secondaria di I grado (minimo 20 alunni)

DURATA: 2 ore (visita + laboratorio)

COSTO: € 7,00 ad alunno

3. MARMOR LUNENSIS: IL VIAGGIO DEL BLOCCO DI MARMO DALLA CAVA AL RESTO DELL’IMPERO 

Caccia al tesoro nel sito archeologico.

Durante l’attività i partecipanti affronteranno indovinelli e rompicapo che li condurranno da un indizio all’altro, ricostruendo idealmente il viaggio del blocco di marmo dalle cave lunensi al porto di Ostia e da qui al resto dell’Impero. La visita guidata alla città dedicata alla dea Luna farà da pendant tematico con il laboratorio.

DESTINATARI: scuola primaria e secondaria di I grado (minimo 20 alunni)

DURATA: 2 ore (visita + attività)

COSTO: € 7,00 ad alunno

4. SI VA IN SCENA!

Il percorso didattico è volto all’approfondimento del teatro e della sua funzione nel mondo romano, attraverso la visita ai resti del teatro lunense, l’osservazione dei reperti conservati presso gli spazi espositivi e l’approfondimento dei personaggi tipici delle commedie latine. Così come i Greci prima di loro, anche gli attori romani indossavano maschere, che servivano per distinguere i vari personaggi e i ruoli interpretati: generalmente di aspetto grottesco o ridicolo, la loro forma aveva uno scopo ben preciso, funzionale alla performance. Scopriremo di più su questi indispensabili accessori di scena e ogni partecipante realizzerà la propria maschera teatrale, che sarà poi indossata in una breve drammatizzazione, mettendo in scena un passaggio di una commedia a scelta.

DESTINATARI: scuola primaria, scuola secondaria di I grado e II grado (minimo 20 alunni)

DURATA: 2 ore (visita + laboratorio)

COSTO: € 7,00 ad alunno

5. A CIASCUNO LA SUA COLONIA

La colonia romana di Luna, fondata nel 177 a.C. sul territorio forzosamente strappato ai Liguri Apuani, è un osservatorio privilegiato per comprendere le dinamiche di edificazione di una città romana canonica: una suddivisione coerente degli spazi, ciascuno con la propria destinazione d’uso – con aree pubbliche, religiose e destinate alle abitazioni dei cittadini – e una maglia ortogonale di arterie viarie. Dopo la visita all’area archeologica, dove gli alunni potranno osservare da vicino i resti degli edifici principali della città, oltre ad alcune porzioni del cardine e del decumano massimo ancora in situ, si proseguirà con l’attività di laboratorio, in cui ciascun partecipante potrà pianificare la propria “colonia ideale”, senza dimenticare le indicazioni tramandateci da topografi e architetti antichi!

DESTINATARI: scuola primaria (4^ e 5^), scuola secondaria di I grado (minimo 20 alunni)

DURATA: 2 ore (visita + laboratorio)

COSTO: € 7,00 ad alunno

6. UN’ISTANTANEA DALL’ANTICHITÀ

In un giorno di settembre della fine del IV sec. d.C. un evento traumatico, probabilmente un terremoto seguito da un violento incendio, scuote la quotidianità della città di Luni. Gli abitanti lasciano le loro case terrorizzati e molti edifici crollano o subiscono danneggiamenti. In particolare, nella casa vicino alla Porta Ovest della città, una famiglia viene sorpresa mentre sta cucinando, i tegami sono sul fuoco, nella dispensa ci sono dei frutti e c’è una cassetta degli attrezzi sul pavimento. Tutto questo è stato ricostruito grazie alle indagini archeologiche e la casa semidistrutta è apparsa agli studiosi come congelata in un’istantanea di quasi 2000 anni fa. Dopo una descrizione degli oggetti più importanti rinvenuti durante gli scavi della casa, con l’ausilio di schede descrittive, gli alunni potranno ritagliare e colorare le tavole con gli oggetti che li hanno colpiti di più.

DESTINATARI: scuola dell’infanzia, scuola primaria (1^, 2^, 3^), (minimo 20 alunni)

DURATA: 2 ore (visita + laboratorio)

COSTO: € 7,00 ad alunno


PERCORSI DISPONIBILI PRESSO LA VILLA ROMANA DEL VARIGNANO VECCHIO (LE GRAZIE – PORTOVENERE – SP)

 

1. STOMÀCHION! IL PUZZLE DEGLI ANTICHI

Come passavano il tempo gli antichi Romani? In una città vivace come Luni, i nostri antenati non si divertivano solo attraverso i cosiddetti ludi, giochi di natura pubblica, ma anche tra le mura domestiche. Per quanto il tempo abbia contribuito all’evoluzione dell’intrattenimento, alcuni giochi e passatempo dell’antica Roma sono molto simili a quelli ancora oggi utilizzati. Ne è un esempio lo stomàchion, un antico gioco d’abilità che secondo alcune fonti è stato creato dall’inventore siracusano Archimede. Sono tantissime le immagini che si possono creare mescolando le tessere di questo particolare rompicapo degli antichi. Un puzzle da… mal di stomaco!

DESTINATARI: scuola primaria e secondaria di I grado (minimo 20 alunni)

DURATA: 2 ore (visita + laboratorio)

COSTO: € 8,00 ad alunno

2. OLEA EUROPEA: IL VIAGGIO DELL’OLIVA DALL’ALBERO ALLA LUCERNA

Caccia al tesoro nel sito archeologico.

Durante l’attività i partecipanti affronteranno indovinelli e rompicapo che li condurranno da un indizio all’altro, ricostruendo idealmente il viaggio dell’oliva dal momento della raccolta (albero) attraverso la sua lavorazione, fino al suo utilizzo finale (cosmetico, pratico e alimentare). La visita guidata alla villa farà da pendant tematico con il laboratorio.

DESTINATARI: scuola primaria e secondaria di I grado (minimo 20 alunni)

DURATA: 2 ore (visita + attività)

COSTO: € 8,00 ad alunno

3. LO SAPEVI CHE L’OLIVA È UN FRUTTO? 
La villa del Varignano, come è noto, rappresenta un connubio perfetto tra quartiere abitativo, dedicato al godimento del paesaggio, e quartiere produttivo, dotato di impianto di produzione e stoccaggio dell’olio; oltre a ciò, una banchina con affaccio diretto sul mare, garantiva anche l’esportazione di questa preziosa risorsa al di fuori della villa. Già Strabone ricorda le coste liguri tra i maggiori centri di produzione di olio della Penisola.
Dopo una vista al quartiere produttivo della villa, la cd. pars fructuaria, e la spiegazione delle varie fasi di produzione dell’olio, con il supporto di schede didattiche, gli alunni potranno comporre il proprio “libro dell’olio”.

DESTINATARI: scuola primaria e secondaria di I grado (minimo 20 alunni)

DURATA: 2 ore (visita + attività)

COSTO: € 8,00 ad alunno

4. MI PASSI UNA TESSERA?
Laboratorio sul mosaico.

Gli antichi romani erano soliti decorare le proprie ville in maniera raffinata ed elegante, seguendo le mode del tempo: pareti affrescate, pavimenti a mosaico e decorazioni in marmo creavano ambienti lussuosi in cui i ricchi patrizi passavano le proprie giornate. Durante gli scavi archeologici presso la villa del Varignano, ne sono state ricostruite le diverse fasi edilizie, ciascuna caratterizzata da modifiche nell’impianto architettonico e da diverse soluzioni decorative, soprattutto pavimentali, contraddistinte da una grande varietà di motivi. Il più rappresentativo è il cd. mosaico “a canestro”, dal quartiere abitativo del dominus, costituto da alternanza di tessere in marmo lunense e tessere policrome, in calcare locale. Durante l’attività di laboratorio, i partecipanti ricreeranno questa raffinata decorazione pavimentale, antica di duemila anni ma sorprendentemente moderna in quanto a gusto estetico.

DESTINATARI: scuola dell’infanzia, scuola primaria (3^, 4^, 5^), secondaria di I e II grado (minimo 20 alunni)

 

DURATA: 2 ore (visita + laboratorio)

 

COSTO: € 8,00 ad alunno

 

————————————————————————-

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:

dott.ssa Virginia Galli – Responsabile Servizi Educativi di Earth scrl

didattica@earthscrl.it oppure 370 3433951